Test per scoprire se sei scrittore


Test per scrittori

…quando un test ti dice chi sei

Questo Test ha la pretesa di rispondere alla fatidica domanda: sono uno scrittore o sto perdendo il mio tempo?

Tutti gli scrittori, a un certo punto della propria carriera, si sono posti questa domanda. Non è certamente facile rispondere; per molti motivi: perché si teme la risposta, ad esempio, ma anche perché non esiste nulla che indichi con assoluta certezza se si rientri o meno nella categoria degli scrittori.

Infatti non basta aver scritto un libro per potersi definire tali. Figuriamoci poi se siete agli inizi della vostra carriera e state ancora lavorando alla stesura del vostro primo romanzo.

I dubbi vi sbranano, lo so. In alcuni momenti vi colgono talmente impreparati che vorreste semplicemente lanciare via il manoscritto e porre fine al tormento. Ci sono hobby migliori di questo, diciamocelo. Voi però, ci credete davvero. Perché non dovreste?

Continua a leggere

Aspirante scrittore


Aspirante scrittore

…quando il volere non è il potere

Ultimamente leggo da più parti grandi sfoggi di umiltà, mostrati al mondo facendo seguire l’aggettivo “aspirante” al sostantivo “scrittore”. Aspirante scrittore. Come dire: vorrei, ma non so se posso. Caro scrittore, come vorresti essere ricordato da morto?

Ammetto che lo sfoggio ingiustificato di umiltà mi infastidisce. In esso non mi riconosco per nulla. Non è solo questo però. Qui si tratta di confusione mentale bella e buona. Non esiste l’apprendistato nella scrittura. Anche esistesse, un idraulico che sta imparando a fare l’idraulico non definisce se stesso: aspirante idraulico. C’è qualcosa che non va in questo.

Continua a leggere

Come progettare un’ambientazione


Ambientazione

…quando plausibile non è il realismo

Torno sull’argomento ambientazione, anche se l’avevo già introdotto quando ho parlato dei cliché in narrativa, perché per me è tutt’altro che esaurito. Personalmente non ho mai dato troppa importanza all’ambientazione. I miei racconti non sono ambientati da nessuna parte ad esempio. Non solo, ma sono scritti in modo tale che potrebbero essere presi e ficcati a forza un po’ ovunque nel mondo. In un mondo occidentale, certo. Ecco forse questo, a cui mai si pensa, è il primo vero spartiacque.

Continua a leggere

The Incipit, come tutto ebbe inizio


incipit

…quando la stretta dev’essere calda e forte

La prima impressione, quella sbagliata, è l’unica che conta. Se da bambini vi hanno detto il contrario, be’, si sbagliavano oppure mentivano. L’inizio del vostro romanzo, racconto, curriculum vitae, relazione, saggio o qualunque cosa stiate scrivendo, è fondamentale. È il vostro bigliettino da visita; lo date in mano all’interlocutore nella speranza che abbia interesse ad approfondire la conoscenza. Dareste un bigliettino logoro, vuoto o privo di personalità? Sì, certo che lo fareste. Ecco perché dovete continuare a leggere.

Continua a leggere

Il punto di vista in narrativa


Il punto di vista in narrativa

…quando il narratore è una scelta

Vi siete mai soffermati a domandarvi il perché? Comprendo che posta in questo modo la questione possa trarre in inganno, ma concedetemi il beneficio del dubbio. Dunque, il perché è la domanda più importante che potete farvi quando decidete di scrivere una storia. Esso è lo strumento più potente che avete a disposizione; lo utilizzate mai?

No, immagino di no. Per utilizzarlo bisogna prima comprenderlo. Io stesso non posso dire di averlo compreso; l’ho solo intravisto, eppure sono qui a parlarvene. Ma procediamo per gradi. Per prima cosa bisogna capire cosa si intende per perché? e vi assicuro che non è così scontato.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: