Anzitutto mi voglio togliere dal novero di quelli, cui concederei di chiamarsi poeti: né infatti fare un verso conchiuso diresti che sia sufficiente; né uno che scriva, come noi, più vicino alla prosa, tu lo riterresti poeta. Chi abbia del genio, chi una ispirazione divina e una voce capace di suoni sublimi, a lui dà di questo nome l’onore.


Poiché è estate e fa caldo, chi può sgambetta felice a bagno nell’acqua salmastra e chi non può rosica anatemi nell’afa cittadina, vorrei proporvi una riflessione estiva che ha il gusto della polemica senza la necessità di una doppia laurea in letteratura… Continua a leggere


… i classici delle mie letture La scorsa settimana ho parlato della sezione storica dei miei libri. Oggi passo alla letteratura. Ma che letteratura? Quella con la elle maiuscola: i classici! Come per la sezione storica, anche in questo caso ci sono… Continua a leggere


… sezione storica Lo so, a Pasqua il detto: “pulizie di Pasqua”, mi ha decisamente fottuto. In particolare perché ho avuto la malsana idea di mettere un po’ d’ordine nella mia libreria… Non l’avessi mai fatto. Non ho ancora terminato e, dopo… Continua a leggere